Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

BUSINESS COMMUNICATION. LE NUOVE FRONTIERE DELLA COMUNICAZIONE TRADIZIONALE E DIGITALE

All’indomani della tappa milanese del nostro evento Business Communication di giovedì 23 febbraio, presso lo show room Boffetto, vogliamo condividere spunti e riflessioni. Un trade show a cui hanno preso parte presidenti, amministratori delegati, imprenditori, direttori marketing e direttori delle risorse umane, ancora una volta guidati attraverso le tematiche e le stanze virtuali, dal giornalista di SkyTG24 Marco Piccaluga.

Il primo dei quattro interventi in programma, affidato a Marco Piccaluga e Massimo Del Monte (coach e co-ideatore della metodologia Coaching Creativo – Kairòs Solutions) ha avuto come argomento l’impatto della comunicazione sul business aziendale: video divertenti di personalità del mondo politico e sportivo hanno stimolato i presenti a riflettere sulle diverse modalità di risposta alle domande dei giornalisti, sull’importanza del conoscere le modalità di comunicazione per poter gestire efficacemente le relazioni istituzionali e non incorrere in errori compromettenti per la propria immagine o per quella aziendale, come avvenuto in casi noti alle cronache.

Evento Business Communication  Evento Business Communication  Evento Business Communication

Quanto pesa la comunicazione sulla reputazione aziendale?

Quali sono i rischi reputazionali e che relazione hanno con le interviste?

Domande che hanno suscitato altre domande in un circuito virtuoso di condivisione tra i partecipanti. Il registro è cambiato con l’ingresso in campo (o per meglio dire sul tappeto rosso) di Massimiliano Falcone, esperto di International Strategies e Cross-Cultural Communication, che con la sua esperienza ha potuto realizzare un’attenta analisi sulle realtà aziendali contemporanee, anche d’oltralpe, sempre più intrise di diversità etniche, religiose, culturali, valoriali. Per rispondere alle esigenze imposte da questo nuovo tipo di organizzazioni, Falcone ha suggerito l’utilizzo delle suggestive scoperte della neuro-plasticità, ovvero la capacità del cervello di modularsi in reazione agli stimoli cognitivi ricevuti e alle esperienze vissute.

Nuovo cambio di argomento, rimanendo contigui al tema principale con l’intervento dell’architetto Maurizio Favetta, che si occupa di Office Design Ware. Un intrigante storytelling che ha dipinto le caratteristiche che un ambiente lavorativo dovrebbe possedere per favorire la concentrazione, la circolazione delle informazioni, la produttività ma allo stesso tempo mantenere l’equilibrio psicofisico di chi ci lavora all’interno, in contesti in cui regna sovrana la flessibilità e la rapidità. Una riflessione da tenere ben presente anche nello studio del design di spazi riservati al cliente.

Loris Beretta ha proseguito, in tema di Welfare, riportando una serie di esempi aziendali in cui comunicazione, marketing e luce sono stati studiati ad arte per creare un impatto sul consumatore e influenzarne il comportamento d’acquisto. La quarta e ultima stanza virtuale è stata affidata ad un esperto di comunicazione digitale e start-up, Nicola Camillo di App To You, il quale ha ispirato i presenti aprendo il suo discorso con un esempio storico della differenza fondamentale tra creatività e innovazione. Una provocazione la sua, per spingere chi ascolta ad osservare sempre con occhio vigile la realtà circostante per poter anticipare i cambiamenti ed avviare progetti di business innovativi e redditizi.

Immancabile in questo, come negli altri eventi del tour Business Communication, la richiesta rivolta ai partecipanti di essere parte attiva dell’evento, intervenendo con quesiti o testimonianze utilizzando l’app Contaminaction. Gli uni di fronte agli altri, incalzati dalle domande del conduttore, si sono scambiati conoscenze ed esperienze più o meno virtuose riguardanti la comunicazione ed il business

Un altro esempio di collaborative learning, oltre a quello di Roma il 20 ottobre e Trento 2 febbraio riuscito anche grazie al fondamentale supporto dei partner che hanno collaborato alla costruzione dell’evento:

  • Kairòs Solutions – App To You

  • Studio Beretta & Associati  – Boffetto

  • Bianco & Bruno – Ecare – Codic – Cesda

  • Studio Tonucci & Partners

  • Impresa Europa

  • Giurdanella & Partners