Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

CONTAMINACTION DAY 2018

Per la terza edizione del Contaminaction Day è stata scelta la location di Villa Mondragone, dove nel febbraio del 1582 Papa Gregorio XIII promulgò la Riforma del Calendario Giuliano, firmando la celebre ‘Bolla Inter gravissimas’ che ha cambiato per sempre il modo di misurare il tempo.

L’evento è stato organizzato da App to You, azienda di tecnologie che promuove l’innovazione attraverso la contaminazione tra mondi diversi:  la filosofia è che le innovazioni non nascano a compartimenti stagni ma da una continua collaborazione tra persone di settori che apparentemente non hanno nulla in comune.

Come si è svolto l’evento?

Gli invitati, circa  400, sono stati accolti nell’ala sinistra della location, dove startup italiane hanno presentato i propri progetti di innovazione.  Sono seguiti momenti cadenzati da tradizione e innovazione; un connubio di arte, cultura e idee che ha coinvolto speaker, istituzioni, amministratori delegati di grandi aziende, studenti, recruiter, università e startupper a partecipare a quattro diversi tavoli di lavoro su temi quali: contaminazione, innovazione sociale, università, bikeconomy.

L’evento si è chiuso con un concerto del Maestro Ettore Pellegrino (Violinista del Teatro della Scala di Milano e Direttore dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese) e, a seguire con un aperitivo.

Ripercorriamo le fasi salienti:

Area Start Up

Uno spazio di apertura in cui dodici giovani startupper hanno presentato i loro progetti innovativi in campi che spaziano dalla green economy alla realtà virtuale, dalla musica, all’inserimento professionale dei giovani.

Sala 1: Contaminaction
Moderata dal Ceo di App to You Nicola Camillo e dal General Manager Lorenzo Pellegrini, hanno preso parte ai lavori numerosi speaker ragionando sull’importanza della contaminazione come valore da sostenere ai fini del progresso. Tra gli interventi, quello di Giancarlo Orsini, Training & Learning Manager di Banca Mediolanum, che ha mostrato in modo ipertecnologico una serie di progetti innovativi nati dalla contaminazione tra settori diversi.
Una delle tante innovazioni, l’Autopilot di Tesla, è stato mostrato attraverso l’auto Model X in esposizione al Contaminaction.

Sala 2: Innovazione sociale per il Terzo Settore
La sala è stata moderata dal Prof. Giordano Ferrari, Presidente di Manager senza frontiere, realtà che ha all’attivo numerosi progetti. Uno è ‘Agrivision’, il progetto nato dalla collaborazione di Agri Island (startup che si occupa di costruire serre per coltivazioni in acquaponica) e l’Ospedale Sant’Alessio, centro che si occupa di disabilità visiva. Il progetto sta inserendo nel mondo del lavoro persone non vedenti. Molti gli ospiti intervenuti, tra cui Renato Leone (fondatore di People Take Care), Tommaso Baldissera Pacchetti (fondatore di CrowdFundMe)

Sala 3: University 
Ha moderato gli interventi il direttore della Contaminaction University Edoardo Bellafiore. I temi principali sono stati quelli legati alla formazione dei giovani per il loro inserimento nel mondo del lavoro. Il dialogo si è svolto integrando i contributi degli studenti e dei professionisti.
Tra i tanti intervenuti: Luigi Falasco (IT/IS General Manager Renault), Gian Luca Comandini (AD e founder “You&Web”), Gino Cuminale (imprenditore Ercoli, La Pariolina, Porto Fluviale), Luigina Sgarro (consulente aziendale e docente università “Tor Vergata”), Valentina Marini (Co-Founder “Galateo Linkedin”), Gherardo Liguori e Virginia Tosti (fondatori “Start2impact”).
Hanno partecipato all’evento anche 12 recruiters che nel pomeriggio si sono dedicati alle preselezioni dei giovani per le iscrizioni alla Contaminaction University.

Sala 4: Bike Economy
La sala, moderata dalla giornalista Maria Elena Capitanio, è stata l’occasione per sviluppare progetti in ambito ciclomobilità. Hanno preso parte ai lavori, tra gli altri, Umberto Crisalli (settore Mobility dell’Università di Tor Vergata), Paolo Maresca (Venture Capital Advisor di IAG) ; il sindaco del comune di Frascati Roberto Mastrosanti per la pubblica amministrazione e Stefano Bertuzzi (Presidente del GAL Castelli Romani che si occupa di riqualificazione del territorio).

…e per finire
La serata è stata allietata da un concerto d’archi diretto dal maestro Ettore Pellegrino, Violinista del Teatro della Scala di Milano e direttore dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese, nella splendida cornice del Portico del Vasanzio e che si è concluso al tramonto con un aperitivo e installazioni artistiche per salutare tutti gli ospiti.

Di seguito il programma della giornata con alcuni degli ospiti intervenuti.